Categorie
Uncategorized

Come un Dejavú

Mi sembra un dejavù ma è tutto vero.
Il PD si riprende Roma,
ha vinto in i tutti i municipi, tranne uno.
Stranamente proprio dove il movimento si giocava il ballottaggio con la destra.
Gualtieri avrà al suo fianco la regione Lazio del ‘compare’ Zingaretti.
Un Rosso(finto,molto sbiadito) colora i nostri quartieri.
Vedrete che da domani Roma sarà Ginevra,
i cinghiali saranno già un ricordo,
si apriranno gli impianti magicamente e la spazzatura sparirà.
I giornali e i media diranno che finalmente si è invertita la rotta e che andrà tutto bene, ma ci vorrà del tempo.
Magari una seconda consiliatura,
perché 5 anni sono pochi.
Quel tempo che nessuno ci ha mai dato sin dal primo giorno.
I ‘capaci’ sono tornati, o meglio non sono mai andati via.
Negli uffici, nelle dirigenze, nei posti di potere, sono sempre stati li.
Pronti a rallentare, a rinviare, a girarsi dall’altra parte ma scattanti appena il ‘partito’ chiama.
E ora si riprendono tutto di nuovo.
No non se lo riprendono, mi sbaglio,
è sempre stato loro.
Non sono bastati i bilanci in ordine,
non è bastato il salvataggio di Atac, gli autobus nuovi, la lotta alla criminalità e al malaffare.
L’approvazione di bilanci regolari in Ama dal 2003.
I nuovi compattatori e squaletti.
Non è bastata l’onestà, le piazze e le strade illuminate, la lotta allo spaccio, i bandi regolari, le nuove assunzioni delle precarie nelle scuole, i nuovi vigili, Expo 2030, il Pums, le palestre nuove, i playground, lo skate park, gli eventi innovativi come la Formula E, le nuove bike lane e piste ciclabili, l nuovi bandi per il verde orizzontale e verticale, il bando dei sampietrini, la demolizione della tangenziale, i lavori sulla Tuscolana, il rifacimento di 800km di strade con interventi di manutenzione straordinaria, marciapiedi nuovi, il tunnel Giovanni Paolo II rifatto completamente,
Non è bastato tutto questo ed altro ancora.
(Per vedere una parte dell’immenso lavori consiglio questo sito http://www.cosefatte.it)
Abbiamo subito 5 anni di lotte e sgambetti degni della peggior politica con i media asserviti e pronti al massacro.
Certo errori ci sono stati ma non ci è stato mai concesso nulla, mai un articolo che rendesse merito.
Adesso arriveranno tanti soldi per Roma, arriveranno anche i famosi poteri chiesti invano per anni. Anni di richieste buttate al vento.
Arriveranno perché i capaci devono gestire il denaro, loro, non noi.
Ora basta, torniamo ad essere l’alternativa a queste corazzate di clientelismo, riprendiamoci quello che ci hanno tolto nuovamente.
Basta essere la stampella del PD, torniamo ad essere il terzo incomodo, torniamo a parlare alle persone, su cosa li abbiamo traditi? Parliamo dei nostri temi.
Un appello a tutto il movimento,
il 60% dei Romani non ha scelto questo sindaco, non è andato a votare.
Parliamo a loro e a chi ha votato col naso turato.
Non si può continuare così.
Il Movimento si deve dare una scossa.
Ho ancora negli occhi i festeggiamenti di Napoli mentre si perdeva a Roma e a Torino.
Dovevate difenderle con i denti e invece vi siete piegati e avete preferito festeggiare con chi ci ha sempre schifato.
Piegati a Letta, Zingaretti, De Luca, ai Franceschini e alla Lorenzin.
Io attendo sulla riva del fiume, nella speranza che rinasca quell’ardore che è sparito in troppe persone.
Avanti con coraggio.

Categorie
Uncategorized

ROMA NEL CUORE

Grazie per tutti i messaggi di affetto che stiamo ricevendo, non smetterò mai di ringraziarvi.

Abbiamo perso non ci sono dubbi, ci porteremo sempre nel cuore questi anni difficili ma allo stesso tempo fantastici.

È stato un onore poter servire la nostra città,Virginia lo ha fatto con tutta la forza e l’energia possibile, non ha mai smesso di impegnarsi per migliorare e migliorarsi.

Evidentemente non siamo riusciti a trasmettere alle persone quello che è stato fatto in questi anni, dispiace tanto.

Roma aveva bisogno di continuità, spero che il nuovo sindaco non distrugga tutto quello che di buono troverà.

E posso assicurare che è molto.

Auguro al nuovo sindaco di lavorare come ha fatto lei,

di spegnere la luce del Campidoglio per ultimo come ha fatto lei,

di prendere decisioni scomode senza badare al consenso come ha fatto lei,

di combattere il malaffare come ha fatto lei,di ascoltare come ha fatto lei,

di metterci la faccia sempre come ha fatto lei,

di lavorare per il bene di tutti e non di pochi come ha fatto lei.

Una guerriera accetta la sconfitta.

Non la tratta con indifferenza, non tenta di trasformarla in Vittoria.

Ella è amareggiata dal dolore, della perdita, soffre all’indifferenza.

Dopo aver passato tutto ciò, si lecca le ferite e ricomincia tutto di nuovo.

Una guerriera sa che la guerra è fatta di molte battaglie,

ella va avanti.

Paulo Coelho.

Roma nel cuore.

Categorie
Uncategorized

**Day 30**

**Day 30**

Buon Sabato,

Sveglia alle 10, 

leggero mal di testa, 

sarà la tensione sempre più grande, 

quest’ansia che cresce di ora in ora, ma sono qui, pronto a raccontarvi quest’avventura.

Ieri è stata una giornata bellissima.

Iniziata a Tor Sapienza con i cittadini e terminata alle 4 di notte.

Virginia un uragano difficile da fermare fosse per lei sarebbe arrivata a domani senza dormire,

Ieri tante persone che non vedevo da tempo, in piazza c’era l’atmosfera del 2016,

La presenza di amici che ci sono sempre e ci saranno sempre ci ha riscaldato l’anima.

Una carica e un’energia bellissima.

Matteo ha tenuto fino alle 23,

Poi è crollato dentro al Camper del tour di Virginia,

Ha dormito nel letto matrimoniale sopra il lato del conducente.

Svegliato bruscamente a mezzanotte quando la mamma ha finito il suo discorso in piazza Bocca della Verità.

A proposito, grazie Evelyn per aver portato il camper e Virginia ovunque, anche tu donna fantastica.

Un po’ di pianti perché voleva andare a casa ma poi con le coccole di Virginia

siamo riusciti a mangiare qualcosa, e si è subito ripreso,  in un ristorante li vicino. 

Abbiamo fatto le 3, devastati siamo tornati a casa.

Alle 4 io sono svenuto nel lettone con Matteo in mezzo che reclamava un posto accanto a noi.

Accontentato.

Questa mattina, dopo la colazione, Virginia si è rimessa a dormire.

Penso a quanta adrenalina le sia passata nelle vene, 

quanta tensione e cosa debba provare in questo momento.

Ha dato il massimo, sempre.

Mentre dorme penso a tutti questi 5 anni di sacrifici personali, la sua vita donata a Roma.

Si perché fare il sindaco di Roma come lo ha fatto lei in questi 5 anni non è da tutti.

La prima ad arrivare e l’ultima ad uscire dall’ufficio,

la prima a metterci la faccia sempre,

la prima ad essere attaccata per qualsiasi problema che potesse capitare in città,

la prima a non voltarsi mai dall’altra parte, 

la prima a cercare di risolvere anni e anni di mal governo, dove tutti hanno preso e nessuno ha dato.

La prima ad ascoltare.

My name is Roma ha scritto sulla maglietta. 

Ecco lei ha dato, ha dato tutto se stessa.

E’ diventata un tutt’uno con Roma, 

Roma nel cuore e nell’anima, 

Roma come la città che ci ha dato tanto, 

lei che ha restituito tutto l’amore che ha avuto.

Lei che merita la riconferma. 

Roma si merita una persona così,

Avanti tutta!

coRAGGIo!

#31GiorniConVirginia

Categorie
Uncategorized

**Day 29**

**Day29**
Buon Venerdi,

Come state?

Noi carichi a pallettoni, ieri ho seguito Virginia quasi tutto il giorno.

Tra organizzazione della giornata,impegni istituzionali, interviste in televisione, incontri con i comitati e cittadiniIl giorno è passato veloce.

Secondo me bisognerebbe istituire da statuto di Roma Capitale, un giorno con il sindaco per ogni cittadino a rotazione.

Per rendersi conto davvero e da vicino quello che un sindaco fa per la propria città.

Dovrebbe essere permesso da statuto.

Come vedete, nel video, in mattinata siamo stati nel suo ufficio e sulla sua scrivania ho trovato il libro di Gianroberto Casaleggio e sfogliando mi sono soffermato su queste tre frasi:
-Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama Farfalla.
-Nel paese della bugia, la verità è una malattia
-La sicurezza del potere si fonda sull’insicurezza dei cittadini.
Direi tre frasi perfette per descrivere questo momento.
Soprattutto la seconda, quando si parla dicendo la verità, quando si affermano cose scomode ti emarginano, ti attaccano e ti trattano da appestato, vedi presentazione della Nuvola.

Giornata passata a mille all’ora tra impegni istituzionali,

tra cambi di scarpe(ma perché hanno inventato le ballerine?),

uno sguardo veloce su Roma dal ‘balconcino’ più bello del mondo,

con vista mozzafiato, al trucco autogestito in bagno ai cambi di abito per l’intervista con la Merlino all’aria che tira,

alla diretta fb con Alessandro Di Battista e al parco Tamburrano a parlare con i comitati e i cittadini del posto.

Alle 18 solita enjoy che mi ha riportato a casa da Matteo.

Finita la giornata chiacchierando davanti ad un piatto di minestrone a mezzanottele ho chiesto:

Come stai?

Come ti senti?

Mi ha risposto alla grande, mi sento di aver dato tutto il possibile e credo di farcela nuovamente.

Io in questi giorni ho un misto di sensazioni che vanno dall’euforia al panico totale.

Devo ostentare sicurezza e tranquillità ma la mia faccia a volte tradisce l’ansia.

Mi sento come se stessi sulle montagne russe, lo stomaco è in subbuglio, questi tre giorni saranno interminabili per il mio sistema nervoso.

Oggi ultimo giorno di Campagna elettorale

Ore 11.45 a Tor Sapienza Via Tranquillo Cremona 6

con chiusura alle 20 a Piazza Bocca della Verità,

dobbiamo trasmettere tutta l’energia possibile a Roma e ai romani.Che scelgano chi è stato dalla loro parte, sempre.

Restituiamo a Virginia l’affetto e la passione che ci ha messo in questi 5 anni con la vostra presenza, non potete mancare oggi.

Vi aspettiamo e coRAGGIo!

Avanti tutta,

#31GiorniConVirginia

Categorie
Uncategorized

**Day 27**

**Day 27**

Buongiorno, buon Mercoledì.

Inizia la mattinata con una bella notizia per la nostra città,

Roma è candidata ufficiale per EXPO 2030.

Roma comincia a correre e a investire per il futuro. Grazie ai conti in ordine finalmente Roma tornerà protagonista.

Ieri ho seguito Virginia tutto il giorno, fino alle 18 perché poi dovevo dare il cambio ai nonni con Matteo.

E’ stata una giornata fianco a fianco e faticosa.Molto calda, sembrava una giornata di Agosto.Sole a picco e tante sudate.

Quando stai con lei e la vedi al lavoro ti accorgi di quanto possa essere innamorata del suo lavoro, di quanta passione ci mette, di quanta energia ci mette.

Siamo partiti da casa verso le 9 e siamo andati al mercato di Val Melaina, tantissima gente un misto tra persone contente e persone scontente, io mi stupisco della sua calma, del suo impegno a spiegare alle persone perché esistono determinati problemi, c’è chi ascolta, chi ringrazia, chi l’abbraccia, chi la insulta gratuitamente senza un perché.

Rimanendo a distanza ascolto le persone che commentano,

c’è chi dice ma hai visto è proprio brava,

quant’è piccola sembra una ragazzina,

Hai capito perché questa cosa non si può fare?

Mamma mia ancora state dietro a questa,

C’avete tradito etc.

Io voto Meloni(ma perché si candida?)insomma se ne sentono di tutti i colori.

Questa è la bellezza di Roma.

Dopo il mercato siamo andati al Colosseo per vedere i nuovi giardini, un lavoro magnifico.

Nel video c’è Virginia che mi fa vedere il prima e il dopo, una riqualificazione incredibile dopo decenni di incuria per il posto più bello del mondo.

Andate a vedere che lavoro magnifico è stato fatto.

Poi di corsa in Campidoglio, sono le 14.

Non si mangia, direi come al solito, Virginia tira fuori dal suo frigo in studio dei pezzetti di Parmigiano e degli yogurt.

Che fortuna!

Mi devo abituare ai suoi ritmi e al suo cibo.

Mi sogno una carbonara, ma non posso nemmeno sognarlo che siamo già in strada.

Ha un intervista con Italpress, assisto dallo studio.

Perfetta, come sempre.Poi andiamo di corsa per un’altra intervista nel camper con Askanews.

Verso le 16 appuntamento a Casale Nei dove l’aspettano dei cittadini per un dibattito.

Ore 18 si torna sul Camper per andare alla marcia della legalità, ma io la devo lasciare per andare da Matteo.

Torno a casa prendendo una enjoy che purtroppo non arriva in periferia inoltrata, il primo posto utile è la stazione di Monte Mario, parcheggio, prendo il treno.

Verso le 19 arrivo devastato, poi mi faccio la domanda, ma come fa tutto il giorno cosi?

Sembrava un fiorellino quando l’ho salutata.

Mi dice che tornerà presto, ma è mezzanotte e ancora di lei nessuna traccia.

Porto Puffo giù, sui fornelli un bel minestrone freddo preparato da mia madre.

Sa che è uno dei piatti preferiti di Virginia(a parte la zucca e il Philadelphia NDR),ogni volta che viene a casa mamma le fa trovare pronto una bella quantità di verdure.

Vado a dormire con Puffo che mi guarda, penso che mi stia dicendo vai pure, l’aspetto io.

Mi sveglio questa mattina e vedo il piatto nel lavello, bene qualcosa ha mangiato.

Porto Matteo a scuola, torno e lei già è in fuga.

Forse oggi la raggiungo da qualche parte.

Questi gli apppuntamenti:

10.15 Mercato del Trullo

11.15 Mercato Vigna Pia

12.15 Mercato Magliana

15.00 Via dei Colli Portuens

i16 Piazza San Giovanni di Dio

17 Largo Quaroni

Andatela a conoscere

Avanti tutta!

#31GiorniConVirginia

Categorie
Uncategorized

**Day 26**

**Day 26**

Buon Martedì,

Giorno 26

Immaginate musichetta di star Trek..

Fatto?

Roma,

ultima frontiera,

diario del marito(capitano non è adatto per ovvi motivi),

ecco i viaggi di Virginia durante la sua campagna elettorale,

Fino ad arrivare Là, dove nessuna Donna era mai giunta prima….

Proprio così, la prima donna sindaco di Roma.

Nessuna donna era mai riuscita,

hai dato la speranza a molte bambine, ragazze e donne che vedono te come un esempio.

Me ne accorgo quando andiamo in giro,

le donne vedono in te una possibilità, ripongono in te un sentimento di fiducia per il loro futuro.

Hai fatto e continuerai a fare la storia di Roma, per buona pace di Michetti, Gualtieri e Calenda.

Tutti e tre uomini.

Hai squarciato quel maschilismo che regna in politica e in quasi tutti i posti di comando della nostra società.

Tornando al 26esimo giorno con Virginia,

ieri il mio primo di ferie l’ho passato in giro con Matteo,

facendo il papà a tempo pieno,

portato a calcio e poi siamo andati insieme al Parco delle Palme a Ottavia per la presentazione del gruppo municipale.

Virginia ha avuto tante interviste e ci siamo sentiti poco, anzi proprio zero.

Telefono che squilla a vuoto con la segreteria che scatta dopo il quinto squillo.

Ormai potrei scommettere su questa cosa, la probabilità d risposta ad una chiamata è pari allo zero virgola qualcosa.

Lei mi dice sempre, senti Francesca per urgenze(la sua assistente)

Si va bene per le urgenze ma a Francesca non è che gli posso dire mi manchi, forza dai coraggio, t’ho visto qui, brava, che ti preparo per cena, ti aspetto sveglio, no non lo posso dire.

A proposito di cena, io sono andato a dormire verso l’una.

Ho lasciato un piatto di pasta al pesto in cucina rinsecchito e questa mattina il piatto era vuoto.

Vedi qualcosa mangi allora 🙂

L’ho sentita arrivare a notte fonda mentre stavo sognando Calenda,

che diceva falsità su falsità ,

parlava di inceneritori ma non dice quanto ci metterebbe a costruirne uno e soprattutto dove cavolo lo vorrebbe fare a Roma?

Me lo sono sognato che si alterava perché Virginia gli ha ricordato in faccia che nella classifica dei parlamentari Italiani come presenza nelle votazioni, chissà nelle commissioni e nei lavori svolti, è 71esimo su 76 tra gli italiani cioè tra gli ultimi 6.

E tra tutti e 705 deputati europei è 622esimo.

https://www.votewatch.eu/en/term9-voting-statistics.html?fbclid=IwAR1hTuURl6y94_nb0edme091G227krzeMiaDwwm_pugs_gOM8DFrmxcJgWQ#/#0/0/2019-07-01/2021-08-01//

Un incubo insomma,

mi si ripropone ogni tanto, come i peperoni.

Vederlo di sera non è consigliabile.

Da assumere anche lontano dai pasti per evitare effetti indesiderati.

Oggi seguirò Virginia per quasi tutta la giornata:

Ore 11 Mercato Nuovo Val Meaina Via Giovanni Conti 360

Ore 16 Camper Incontro con i cittadini bella piazza archeologica Casale Nei, Ingresso via Ferruccio Amendola

Nel mezzo altri incontri e interviste.

Mancano 4 giorni di campagna elettorale , siete carichi?

Avanti tutta!

#31GiorniConVirginia

Categorie
Uncategorized

**Day 25**

Buongiorno,
siamo all’ultimo lunedì prima delle elezioni.
Ieri come noto a tutta Roma c’è stato il derby della capitale.
Io e Matteo aspettavamo Virginia per vederlo insieme alle 18, maglietta indossata, tifo da curva.
Ovviamente alle 18 non c’è,
ritarda per impegni dell’ultimo secondo.
10’ minuto segna la Lazio,
Virginia ancora non rientra a casa,
io e Matteo esultiamo garbatamente.
Ore 18.15 rientra,
un saluto distratto,
va in bagno,
noi rimaniamo incollati al televisore.
La Lazio raddoppia, goal di Pedro, apoteosi.
Lei ancora chiusa in bagno.
Verso fine primo tempo si presenta e si mette a vedere il derby con noi.
Modalità tutone e felpona oversize.
Come va?
Chi ha segnato?
Appena pronunciate queste parole segna la Roma.
2-1
Io e Matteo ci guardiamo,
lei dice vabbè torno al bagno,
noi facendo finta di non credere a queste cose le diciamo di rimanere:
Stai pure.
Lei non è tifosa, o meglio, lo è per amore del quieto vivere in famiglia.
Ama questa città,
e sarebbe contenta se le due squadre, e tutto lo sport romano,
riuscissero ad affermarsi in Italia e nel mondo,
io e Matteo siamo un po’ meno sportivi e più tifosi ma ultimamente ci sta influenzando anche su questo.
Finisce il primo tempo tiratissimo, il tempo di girarmi e dorme sul divano.
E’ esausta e sfinita. La lasciamo dormire.
Inizia il secondo tempo, al 62’ segna Anderson con una volata del nostro Ciro sulla fascia e un assist al bacio, 3-1.
Alle nostre urla si desta e dice….ah chi ha segnato?
Da li in poi segue la partita con attenzione e la Roma segna,
ci viene un sospetto, ma restiamo fiduciosi, non siamo scaramantici.
Finisce 3-2 con un ansia incredibile, Roma all’attacco, bel derby, squadre e allenatori si sono dati battaglia.
Finita la partita l’ansia sparisce ma rimane ancora quel senso di agitazione, dal ‘vi vedo un po’ tutti agitati’ al ‘mi vedo un po’ agitato’ è un attimo.
Realizzo che manca una settimana alle votazioni, questa ultima settimana mi sono preso le ferie al lavoro.
Ho la testa e il cuore ormai immersi in questa volata finale, non ho energie per concentrarmi sul lavoro.
Lei oggi è uscita presto di casa,
oggi ha tante interviste,
probabilmente non riuscirà ad essere presente all’inaugurazione della pista ciclabile Santa Maria/San Filippo Neri.
Esce di casa sempre come in foto,
ogni volta sembra un trasloco.
Tra documenti, borse, cambi di abito, scarpe per le varie situazioni della giornata.
Le famose buste sparse per casa,
uno sherpa si porta dietro meno cose.
Avanti tutta!

31GiorniConVirginia

Categorie
Uncategorized

**Day 17**

Day 17

Buona Domenica!
Questa mattina alle 4.50 è suonata la sveglia, panico!
Anche nel giorno del signore, all’alba, la vedo già pimpante e combattiva.
È il momento della maratona di Roma, dopo un anno e mezzo di stop per via del Covid finalmente si riparte.
Virginia esce di casa alle 6, dopo una colazione(che non si può definire colazione) con un po’ di Tè e un biscotto.
I biscotti che preferisce sono i Gentilini.
Preferisce il Tè quello verde ma in casa in questo periodo abbiamo solo il nero.
La gara è cominciata all’alba e sta quasi per finire mentre sto scrivendo questo post.
Questa maratona è la corsa più affascinante, suggestiva e più bella del mondo con uno cornice unica, Roma.
Virginia ha corso poco più di un KM, agitatissima perché non credeva di farcela, ma grazie ai ‘durissimi’ allenamenti sulle scale del condominio c’è riuscita!!
Magari per le prossime edizioni correrà di più 😅.
Sono curioso di sapere il tempo, vediamo se leggendo questo post oggi commenterà.
Secondo me se l’è cavata con un dignitosiss imo 6minuti e 20secondi.
Vediamo.
Guardate le scarpe create per questa edizione dedicate alla nostra amata Roma!
Fantastiche!
Ieri è stata tutto il giorno tra i cittadini a raccontare quello che di buono è stato fatto e tutto quello che si farà se verrà riconfermata alla guida della capitale.
A proposito, lo avete letto il programma?
Invito tutti a diffonderlo, soprattutto alle persone che non hanno ancora deciso.
Via mail, via stampa, via messaggio, via social, via piccione viaggiatore, raccontato a voce, facciamo conoscere ciò che si è fatto e ciò che si farà nei prossimi 5 anni.
Ogni nostra azione ora è fondamentale, non abbiamo altro tempo, ognuno si noi deve sentirsi coinvolto, ora o mai più.
Qui lo potete vedere, è suddiviso per punti.
https://www.virginiaraggisindacodiroma.it/
E’ fondamentale in questi 14 giorni andare dagli amici, dai parenti, dai conoscenti e convincerli che Roma ha bisogno di continuità, non di chiacchiere.
Oggi Virginia dopo la Maratona avrà una conferenza con la Coldiretti e poi andrà in camper al Pigneto e a Villa Gordiani.
Questi gli orari:
Ore 16 Parco Ex Snia Via del Portonaccio 230 ingresso al parco del lago
Ore 17 Villa Gordiani Viale della Venezia Giulia 48 A
Avanti tutta!

31GiorniConVirginia

Categorie
Uncategorized

**Day 16**

Day 16

Buongiorno a tutti!!
Finalmente weekend!
Siamo al giorno 16, le giornate scorrono veloci, tra due settimane esatte finisce la campagna elettorale.
Comincia ad apparire una certa tensione nell’aria. Ma è ancora latente, guardo i sondaggi e sorrido, non posso credere che i romani possano dare preferenze ai due candidati più imbarazzanti e impreparati che ci siano.
Almeno Calenda qualcosa l’ha studiata, gli altri sono veramente impresentabili.
Preciso ha studiato ma ha studiato come quello studente che sa tutto a memoria, quindi anche lui spesso dice belle castronerie.
Uno fugge dai confronti, l’altro è il socio di Zingaretti, che non risponde sulla discarica che il PD vorrebbe fare a Roma, siamo in attesa di essere illuminati da cotanta competenza e studio del territorio.
In casa ancora non si parla del 03 e 04 Ottobre, parliamo di altro, forse per scaramanzia o per altro, voliamo sempre su altri discorsi, sul presente, sul qui e ora.
Vorrei dirle tante cose quando rientra a casa, ma poi la vedo esausta e allora spesso desisto e l’unica cosa che mi sento di fare è abbracciarla per darle tutta la forza di cui ha bisogno.
Giorno dopo giorno.
Questa è una campagna elettorale che stenta a decollare per mancanza di confronti seri, gli avversari scappano perché sanno che non potrebbero reggere il confronto.
Mi auspico che si riescano a confrontare pubblicamente, in televisione magari, ma credo che a loro non convenga e quindi preferiranno fare passerelle, sparare balle e denigrare il più possibile.
Ieri Virginia è stata a Cinecitta e a Centroni per ascoltare i cittadini e oggi tornerà nel municipio X.
Andatela a conoscere qui:
Ore 9.30 Giardino di Roma – Via Paolo Stoppa ang. Via G. De Lullo
Ore 10.30 Acilia – P.zza San Leonardo da Porto Maurizio
Ore 11.30 Infernetto Via Ermanno Wolf Ferrari 260
Ore 12.30 Malafede Via Usellini forte supermercato Pam
Ore 14.15 Testaccio Campo Boario, Ex Mattatoio, Area CAE
Ore 16 Ostiense Largo Leonardo Da Vinci fronte Oviesse
Ore 17 Marconi Viale Marconi 176

Dovete sapere che a volte Virginia si porta Puffo in ufficio quando non ha molti giri da fare.
Non è raro incontrarla sotto al Campidoglio mentre lo porta a spasso per le sue passeggiate.
Qui è esausto , sta aspettando che la padrona finisca la telefonata per ricevere un po’ di attenzione.

31GiorniConVirginia

Categorie
Uncategorized

**Day 15**

**Day 15**

Buongiorno a tutti e buon Venerdì!!

Siamo a metà di questo percorso giornaliero che descrive Virginia e la nostra famiglia alle prese con la campagna elettorale.

Un diario che mette a nudo la quotidianità, le nostre abitudini e

le nostre emozioni.

Ieri è stata una giornata di incontri con i cittadini nel municipio 6,

mi racconta Virginia che molte persone sono scese in strada a parlare con lei.

Molte persone contente ma anche persone che erano arrabbiate per qualche situazione ancora non risolta.

La forza di Virginia è l’ascolto e dopo aver ascoltato si cerca la soluzione insieme alle persone, difficile e complicato risolvere tutti i problemi dei territori incancreniti da decenni di abbandono, ma si è cominciato, passo dopo passo.

E la cosa bella sapete qual è?

E’ che anche i più accaniti contestatori,

dopo che hanno parlato con lei e capito le difficoltà di realizzazione di determinate circostanze , si calmano e si ritengono soddisfatti, finalmente una persona nelle periferie che ascolta.

A differenza di chi, in questi giorni, fa finta di avere contezza di cosa possa essere una periferia.

Sempre ieri ho appreso della vittoria di Virginia per il comitato di garanzia del Movimento, ben 22mila voti.

Complimenti e in bocca al lupo.

Sfogliando i quotidiani leggo degli allagamenti a Malpensa e le difficoltà che ci sono state a Milano dovuti al maltempo, il cambiamento climatico purtroppo continua a fare danni.

Ah, parlo di climate change perché è successo a Milano altrimenti,se fosse stata Roma, sarebbe stata tutta colpa tua, amore.

La giornata finisce abbastanza presto,

Virginia torna verso le 22,

il tempo di dare la buonanotte a Matteo, fargli due coccole e cenare.

Ovviamente gli concede di dormire nel lettone, altra notte calda con calci e ginocchia puntate nella schiena, grazie.

Lo so tra poco mi mancherà tutto questo, perché non vorrà più stare con noi,

ma se non si riesce nemmeno a riposare tranquilli io a Ottobre non ci arrivo.😅

Questo che vedete in foto è l’assetto della cena notturna in solitaria di mia moglie.

Tuta e Felpone di flanella alla Fantozzi, anche in estate, con tablet sintonizzato sulla serie del momento. La sua ovviamente.

Ora è il turno di 24,

sta alla nona stagione,

una serie poliziesca un po’ datata,

molto bella ma che non aveva mai visto.

In questi anni di cene notturne(quando si ricorda di mangiare) e spesso solitarie s’è vista Stranger Things, Suits, Hanger Game e le regole del delitto perfetto, Merlino, la casa di carta e qualche puntata di Diavoli consumate tra un messaggio vocale e una telefonata con i suoi collaboratori.

E voi che serie seguite?

Oggi sarà in giro con il camper a Cinecitta e Borgata Centroni,

Precisamente:

Ore 12.30 Via Stefano Oberto Mercato Cinecittà est

Ore 13.15 Via del Fosso Centroni angolo via del Fosso di Sant’Andrea.

Andatela a conoscere.

Avanti tutta!

#31GiorniConVirginia

Categorie
Uncategorized

**Day 12**

Day 12
Ieri giornata emozionante,
Il cucciolo sta mettendo le ali e ieri ha iniziato le medie.
Io e Virginia super agitati lo abbiamo accompagnato a piedi a scuola.
Ancora non è arrivato il momento del ‘vado da solo perché mi vergogno di farmi vedere con i genitori’, ma sentiamo che questo momento si avvicina inesorabile, per ora è ancora un cucciolotto.
Una volta entrato in classe,
Sono scappato di corsa in radio,
saltando in sella alla mia bicicletta,
stavolta ho preso l’assistita perché ero in ritardo e avevo poco tempo per godermi in tranquillità il tragitto giornaliero.
Sapete che con una bici assistita fate le salite tranquillamente e nemmeno sudate?
Avete mai provato?
La giornata passa con la solita routine e con Virginia irreperibile fino a tarda serata.
Questa foto l’ho scattata verso mezzanotte.

Spesso, dopo lunghe giornate in Campidoglio e in giro per Roma,
si porta a casa il lavoro, gli atti, le delibere, le ordinanze, i discorsi delle conferenze da studiare.
Si prepara per affrontare il giorno che sta per arrivare.

Un amministratore serio fa questo, approfondisce, studia le carte.

Un amministratore serio non va in televisione tutti i giorni vedi Calenda, che in teoria è un europarlamentare ma che a Bruxelles non lo vedono quasi mai.

Un amministratore serio non spara slogan come Gualtieri che parla di città dei 15 minuti senza dire come compirà questo miracolo nei prossimi 5 anni.

Un amministratore serio conosce quello che sta succedendo ad esempio sulla Roma Lido, sa perfettamente che la regione non ha ancora versato i 180 milioni promessi per rimettere a posto la linea. Si documenta e non dice fesserie.

A proposito di regione e Zingaretti,
Gualtieri dica dove vorrebbe fare, il PD, la discarica a Roma.
Invito i giornalisti a fare questa domanda a tutti i candidati sindaci,
ci indichino il luogo e come affronterebbero, i capaci, il problema rifiuti nell’immediato.
Magari chiedendo anche come mai i bilanci di Ama erano stati approvati quando c’erano loro senza accorgersi di nulla, forse perché i dirigenti si dividevano gli utili?

Stiamo attendendo risposte da giorni, tutti bravi a parole ma alla fine dei conti non conoscono la materia, non la studiano, non conoscono le competenze, argomentano senza argomenti perché sono impreparati.
Parlano di discariche ma non dicono dove, non conoscono le aree idonee, parlano di inceneritori ma non dicono dove e quanto tempo impiegherebbero a costruirne uno.
E nel frattempo??
E adesso che la regione ha solo 1 impianto e mezzo in funzione, ora nell’immediato cosa intendono fare?

Un amministratore serio è immerso nella realtà, non parla dei Cesari e dell’antica Roma, deve essere consapevole di cosa va a fare.

Questa è la verità.

C’è chi studia giorno e notte e si fa il mazzo e chi parla e straparla, ed è impossibile che non lo vediate.
Una persona che studia e approfondisce conosce bene le cose non è uno che dà fiato alle corde vocali.
Le basi sono state gettate, le fondamenta sono solide, ora è tempo di costruire, Avanti Tutta!
Tra poco, alle 8.30, sarà in diretta su Radio Capital,
poi alle ore 19.30 In Via Pomigliano D’arco
con Conte e Di Maio.
Andatela a conoscere e a sostenerla.

#31GiorniConVirginia

Categorie
Uncategorized

Prima settimana 31 Giorni con Virginia

E a chi ci vuole male?? Una Makumba…Prima settimana di #31GiorniConVirginia.