Categorie
Vita

31 Giorni con Virginia – Day 5

*Day 5**
Serata in solitaria,

Matteo da un suo amichetto e Virginia a Cannes per il Mipim il più grande evento europeo del settore immobiliare.Per fortuna ci sono gli amici e i nonni che ci aiutano quotidianamente, che capiscono il momento e ci tendono una grande mano, grazie ❤️

Stasera silenzio in casa.Ottavia, il nostro quartiere, è già pronta ad affrontare il giorno che sta per nascere. (Caro Gualtieri, che sparli di periferie e attacchi per l’ennesima volta Virginia, sai dove si trova?)

C’è solo Puffo che mi guarda a distanza, pronto a scattare da un’altra parte se mi dovessi avvicinare troppo.

Lui ha stabilito un limite oltre il quale non posso andare, ti voglio bene umano, ma stai dove devi stare, lontano da me.

Si mi porti a spasso, mi dai da mangiare, ma stai distante per favore.

Mi rassegno e immagino quanto abbia dovuto soffrire in canile, lo abbiamo preso alla Muratella, mi immagino come sia stato maltrattato dalla famiglia o persona precedente.

E’ col muso a terra in cerca di un po’ di refrigerio serale che ancora tarda ad arrivare a Roma.Sospira, non so se lo fa perché è costretto a stare con me, oppure perché gli manca il padroncino e la padrona.

Non lo saprò mai, il dubbio rimane, ma ho come il sospetto che sia per la prima ipotesi. Ingrato.

Virginia ieri è’ atterrata verso le 14,ha pranzato(notizia del secolo) insieme ai suoi collaboratori con un Pokè(per mamma: un insalatona di riso con pesce crudo. Non fare quella faccia) e poi subito al lavoro a preparare le interviste e a vedere i progetti che verranno presentati in fiera oggi.

Mi manda le foto dell’albergo, molto bello con vista sul mare, stanza molto luminosa. Nessuna telefonata(com Puffo), solo messaggi rapidi per aggiornamenti.Ricevo altre foto della giornata dal mio ‘agente all’Havana(cit.)’ e ve le mostro.Sottofondo Dua Lipa, ”love me love me again”, ma questa è un’altra storia 😅

C’è chi dice che non esiste programmazione, visione del futuro, basterebbe però informarsi, non dico tanto, un pochino, per vedere quanto lavoro è stato fatto e quanti progetti avviati per il futuro, ad esempio lo avete mai visto il PUMS? http://www.urbanistica.comune.roma.it/strumenti-urbanistici/pianificazione-generale/pums-vas.html

Gli altri parlano ancora di cura del ferro, da una vita ne parlano, non hanno mai fatto nulla, se non disastri.

Qui c’è la visione che è sempre mancata, non chiacchiere.Da un piccolo comitato di quartiere è riuscita a diventare la sindaca di Roma, con la volontà di cambiare la nostra amata città e lo sta facendo insieme a tutta la sua squadra e ai cittadini che vogliono davvero cambiare.
Avanti tutta!
31 giorni con Virginia.