Categorie
Uncategorized

Tafazzi? Sono io…

Ciao,

io voto NO

perché meno parlamentari equivale a meno rappresentanza territoriale. perché ad esempio a Bolzano si è presentata la Boschi, classico esempio di deputato vicino al mio territorio.

Voto NO,

Anche se non conosco il nome di chi ho votato negli scorsi anni e non mi sono mai interessato delle sue votazioni una volta eletto.

Voto NO

Anche se sono a conoscenza che la maggior parte dei parlamentari eletti sono assenteisti e lavorano tre giorni a settimana.

Voto NO

anche se sono anni che grido e sostengo lo snellimento del ‘pachiderma’ istituzionale.

Voto NO

perché voglio più qualità ma lo stesso numero di deputati, anche se non saprei come, visto che i partiti scelgono i loro galoppini, bloccano le liste e scelgono le loro teste di legno per le loro porcate e per accontentare le lobbies, che li finanziano.

Voto No

Anche se il mio rappresentante in parlamento ha quasi sicuramente votato SI, perché la legge è passata con una larga maggioranza e non mi importa del suo voltafaccia e ora sostiene il NO.

Voto NO

perché il risparmio sarebbe solamente di 82 Milioni circa l’anno (escluse tutte le spese accessorie, non calcolabili), quasi 400 milioni ogni 5 anni e quasi 800 Milioni di euro in 10 anni (sempre escluse tutte le spese accessorie e il mondo che gira intorno ai 300 deputati). Che vuoi che sia, chissà con quei soldi quante scuole, autobus, strade, ospedali si potevano fare, ma voto NO perché si può risparmiare in altri modi ad esempio tagliando gli stipendi, ma nessuno lo fa.Quindi voto NO anche se sono cosciente che solamente il Movimento 5 stelle si taglia lo stipendio e restituisce i soldi.

Voto NO

perché voglio fare un dispetto al Movimento 5 stelle

Voto NO

perché mi stanno proprio sul caxxo sti grillini, incompetenti e incapaci.

Voto NO,

anche se so che il taglio dei parlamentari è il primo passo per poi intervenire sugli stipendi, sui privilegi e sulla nuova legge elettorale che taglierebbe fuori molti partitini al di sotto del 5%.

Voto No

perché la costituzione non si tocca, è vero non si tocca, ma questo è lo snellimento della stessa, che era pensata ad una rappresentanza diversa, dove ancora non esistevano gli eletti nelle regioni. Non si toccherebbe il funzionamento democratico ma solamente il numero troppo elevato di rappresentanti, che alla fine non rappresentano nessuno ma solamente i loro interessi.

Voto NO

anche se conosco il numero medio europeo di eletti e che il taglio ci porterebbe al loro livello.

Voto No

Sono ad un passo dal goal decisivo la palla scorre veloce sulla linea di porta, mi butto in scivolata e invece di buttarla dentro la metto fuori e penso di essere un eroe. Purtroppo ho sbagliato ancora una volta la porta, potevo segnare per la mia squadra ma sono convinto di aver salvato la partita perché sono Tafazzi e, come lui, mi piacciono le bottigliate sugli ‘zebedei’, i miei.

Categorie
MoVimento 5 stelle Uncategorized

Ancora etichette, questo il problema.

etiche

Leggo,

in questi giorni frenetici molti attivisti del Movimento e alcuni portavoce,

post sui social perentori che minacciano di non voler votare più Movimento o di uscire dal Movimento perché si sta trattando con il PD.

Sinceramente non li capisco.

Vorrei chiedere loro perché con la Lega si e con il PD no?

Perché siete scesi a compromessi con i Salvini, Calderoli con i  Giorgetti, con l’immunità per Salvini, per i 49 milioni, per Siri, per gli Arata vari e non volete fare la stessa cosa con il PD?

La Lega in fin dei conti governa ovunque con Berlusconi, ha scandali sulle proprie spalle e indagati ovunque, quindi perché non ‘sporcarsi’ anche con gli altri?

La legge elettorale è questa, facciamocene una ragione,

le elezioni ci hanno dato la forza del 33 per cento e abbiamo la maggioranza.

Siamo in una posizione di forza.

Quindi per portare a casa i nostri temi bisogna trattare,

si anche con i nostri nemici.

Come abbiamo fatto con Salvini che si è dimostrato un bel traditore.

Trattiamo allora anche col PD,

governiamo su punti in comune che a mio avviso sulla carta sono molti di più rispetto ai conservatori e sovranisti come i leghisti.

Le nostre idee sono progressiste, parlano di cambiamento della società, di futuro, di ambiente, di aiuto alle persone in difficoltà, allo sviluppo di una comunità solidale, di sviluppo sostenibile, quindi molto distanti dal liberismo spinto dei governi di destra.

Non è che in fondo in fondo ancora non digerite una parte politica?

Non è che siete ancora rimasti alle vostre ideologie di destra e di sinistra prima di votare il Movimento?

E parlo anche a chi era contrario al dialogo con la Lega.

Forse ancora non vi siete scrollati dalle spalle questo pensiero,

ancora l’etichetta destra e sinistra ce l’avete appiccicata e ancora non avete capito che chi fa parte del Movimento questa etichetta l’ha staccata da molto.

Parliamo con chi converge sulle nostre idee, lo abbiamo sempre detto, si votano le idee non le persone e gli schieramenti.

Abbiamo la forza dei numeri e ci hanno votato per portare a casa il nostro programma,

da soli purtroppo non lo possiamo fare e non lo potremmo fare mai.

Bisogna crescere e maturare. Basta slogan e tifosi.

E’ ora di lasciare a casa i pregiudizi e liberarsene una volta tanto,

si dialoga anche col nemico e questo non vuol dire che ci fidiamo e che ‘inciuciamo’ con loro.

Si è visto con la Lega, quando c’è stata una cosa non che ci piaceva abbiamo alzato la mano e detto: questo proprio non si può fare, ci dispiace.

Quindi parliamoci e cerchiamo di camminare insieme per obiettivi comuni.

Fiducia nel Movimento.

 

 

 

Categorie
MoVimento 5 stelle Uncategorized Vita

Quando i partiti si fanno belli e non riescono a mantenere quello che promettono.

10 Marzo 2012, Via Trionfale.

Nello spartitraffico ormai abbandonato da anni, alcuni cittadini, sponsorizzati dal più grande partito di promesse non mantenute, tutto chiacchere e distintivo, si apprestano a riqualificare l’aria con un’iniziativa lodevole. Piantando una trentina di alberi e ripulendo la zona come dimostrano queste foto.

Immagine

Immagine

I giornali in pompa magna definiscono questa operazione come l’iniziativa del secolo nel nostro municipio e quasi tutti i cittadini credono alla favola che quella zona non sarà più abbandonata al degrado e sarà riqualificata.

Quanto sarà costata quest’iniziativa? Sono soldi dei cittadini o dei circoli del PD? Non lo sapremo mai.

Il Pd Monte Mario e tutti i circoli del Pd del municipio scrivono questo nel comunicato:

Si tratta di un atto d’impegno civico per il quale invitiamo la cittadinanza a partecipare, a tornare ad essere protagonista, a segnalare situazioni critiche, a fare festa dove le cose migliorano. Lavoriamo insieme per avere un quartiere più sostenibile, più civile, più bello”!

Per fortuna la rete non dimentica e questi articoli si ritrovano con una facilità imbarazzante, imbarazzante ovviamente per chi dice di volersi occupare del bene pubblico.

Bastano però pochi mesi e i cittadini tanto volenterosi e sempre il PD,tutto chiacchere e distintivo, si dimenticano di quel posto, passano dei mesi e degli anni.

Oggi 18 Marzo 2014, dopo ben due anni, ecco i risultati.

Immagine

Immagine

Questo è come i partiti fanno credere che la gestione del bene pubblico sia una loro priorità.

Questo è l’esempio di come i partiti prima delle elezioni fanno credere ai cittadini che si preoccupano per loro.

Quante volte abbiamo visto queste iniziative poi cadute nel vuoto?

Quante volte abbiamo visto la strada sotto casa, sempre dissestata, magicamente asfaltata pochi giorni prima delle elezioni?

Ci siamo stancati, noi vogliamo che chi ci governa si preoccupasse sempre del decoro di questa città non solo nei momenti a loro più convenienti per strappare dei voti.

L’esempio dello spartitraffico è un piccolo esempio, ma fa capire bene come i partiti gestiscono la nostra vita.

Mandiamoli a casa!

Categorie
MoVimento 5 stelle Uncategorized

Con quale faccia?

Con quale faccia vi rivolgete alle persone? Oggi, dopo l’ennesimo voto “unico” sugli F35, con quale faccia andrete dalle persone per strada a dire: “noi siamo per la pace nel mondo”? Con quale faccia direte: “noi Alfano non lo sfiduciamo perchè non è colpa di un ministro dell’interno controllare su una vera “deportazione” per fare un favore al suo amico”?

Quante facce avete?

Quanto siete ipocriti e falsi?

Gli altri li schifo perchè indecenti e improponibili, ma voi siete forse i peggiori.

Alle persone mostrate una faccia ma quando spingete quei pulsantini tirate fuori la vostra vera identità.

Vergonatevi tutti, vi ricordo con chi state governando?

Vi ricordo le leggi che avete proposto per salvarlo? Oppure non ricordate nulla?

Tenetevi stretta quella poltrona che tanto prima o poi verrete scaraventati fuori con le buone o con le cattive.

L’unica faccia che avete è questa!

Immagine

Categorie
Uncategorized

Il rispetto delle regole – Una giornata all’insegna della legalità…

Il rispetto delle regole per me è fondamentale per costruire una comunità civile.

Oggi ho preteso questo rispetto.

Questa mattina stavo andando con la mia bella bicicletta all’info point del Movimento 5 stelle a Piazza Guadalupe a Monte Mario, quando appena arrivato ho notato che la piazza era “occupata” abusivamente dal PD. Altro che occupy PD… questi occupano abusivamente!

Appena viste le bandiere mi sono chiesto: e questi che ci fanno qui? Strano che abbiano dato le autorizzazioni sia a noi che a loro nello stesso posto, di solito, per prassi, le autorizzazioni si danno al primo che arriva.

Saluto i miei amici del Movimento e mi dirigo spedito a parlare con gli esponenti del PD meno L, chiedendo loro se hanno l’autorizzazione.

Immagine

Come vedete nella foto, per far questo bisogna fare una richiesta di OSP, qui i dettagli.

Mi rispondono che loro fanno sempre così e che molto spesso capita con il PDL o altri partiti di fare la stessa cosa per le piazze e, con tono sarcastico, mi dicono che non spetta a me chiedere se hanno l’autorizzazione.

Rispondo loro che la mia richiesta era solo per controllare se eravamo tutti e due in regola, visto che a noi molte volte avevano negato l’autorizzazione perche’ già concessa ad altri.

Insisto dicendo loro che è fondamentale agire nella legalità per una campagna elettorale con pari opportunità, mi rispondono di stare tranquillo e mi ribattono che non era mio compito chiedere loro questa cosa.

Giustissimo, allora replico dicendo che avrei chiamato i vigili urbani.

A questa mia ulteriore insistenza mi rispondono dicendomi che l’autorizzazione ce l’hanno in sezione e di stare tranquillo. A quel punto ho capito che stavano bluffando, ho preso il telefono e ho chiamato la polizia municipale.

Dopo un’ora i vigili sono arrivati, hanno controllato i nostri documenti e le nostre autorizzazioni (REGOLARI) mentre hanno constatato l’assenza di autorizzazione per l’occupazione di suolo pubblico da parte del PD.

E’ stato un piacere vederli sbaraccare, e andare via.

Con la loro arroganza e boria, ci hanno anche minacciato di querele e denunce per aver fatto foto e video in una piazza pubblica e addirittura si appellavano al garante della privacy. Ma lo sanno cos’è la privacy? Addirittura cercavano di dirmi che non potevo sentire quello che i vigili gli stavano dicendo, roba da pazzi!

Si credono i padroni del mondo ma non hanno capito che qui ci sono cittadini incazzati neri, che vogliono il rispetto delle regole e che loro (e non solo loro) nel nostro municipio saranno controllati a vista sempre.

E’ finito il tempo della spartizione tra due poli, vi abbiamo rotto il giocattolo e presto ce lo riprenderemo perche’ appartiene alla gente.

Ci parlate di legalità e di trasparenza, ma non siete credibili, non riuscite neanche a rispettare le semplici regole per una campagna elettorale ad armi pari.

Affiggete manifesti ovunque, occupate piazze illegalmente e ci venite a parlare di rispetto delle regole dandoci dei “rompicoglioni”?? Vergognatevi.

Sarà un piacere entrare nel Comune di Roma, accenderemo il faro per illuminare il Comune e i Municipi, non vi daremo tregua.